Taipei sta studiando di usare IOTA per l’identificazione dei cittadini (le carte di identità)

taipeiTaipei è la capitale di Taiwan. Ha quasi 3 milioni di abitanti, ed è da tempo una città molto all’avanguardia dal punto di vista tecnologico.

Il commissario del Dipartimento di tecnologia dell’informazione di Taipei ha annunciato che la città collaborerà con IOTA Foundation e BiiLabs per la sua iniziativa Digital Citizen Card. Infatti intendono utilizzare il servizio di IOTA Tangle ID per diversi progetti, tra cui il Digital Citizen Card, che consisterà in un sistema di identificazione a prova di manomissione, proteggendo gli utenti dai furti di identità.

Lee ha risposto ad un’email di CoinDesk:

“Partiremo con le applicazioni correlate per la Digital Citizen Card, che potrà essere utilizzata come una piattaforma. Cerchiamo anche di aumentare i controlli di autenticazione e integrità per i sistemi di scambio dati tra municipio e istituzioni (come ad esempio le cartelle cliniche).”

Detto questo, l’assessore ha anche detto la città è aperta ad altre proposte che possono aiutare Taipei sviluppare ulteriormente i suoi obiettivi di diventare una “smart city“. Come tale, la città lavorerà anche con tutte le altre tecnologie disponibili.

Fonte: www.coindesk.com/city-of-taipei-confirms-its-testing-iota-blockchain-for-id

Iscriviti al nostro canale Telegram
Taipei sta studiando di usare IOTA per l’identificazione dei cittadini (le carte di identità) ultima modifica: 2018-02-09T15:23:06+01:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti