PrestaShop lancia la tracciabilità dei moduli con blockchain (e forse il PrestaCoin)

prestatrustPrestashop è uno dei software più usati al mondo per creare siti di e-commerce professionali. Oltre alla piattaforma di base scaricabile gratuitamente, ha anche la possibilità di aggiungere moltissimi moduli che aggiungono nuove funzioni a quelle di basi.

Di questi moduli ce ne sono a migliaia, ed in genere si acquistano sul sito ufficiale degli Addons di Prestashop. Chiunque può sviluppare dei moduli e proporli in vendita su questo sito (la società madre però controlla sempre che siano corretti), ma per chi sviluppa questi moduli a volte c’è un problema: alcuni webmaster comprano un modulo e poi magari lo utilizzano diverse volte su diversi siti.
Infatti sta allo sviluppatore del modulo scegliere se consentirne l’utilizzo su un solo sito, o su qualsiasi sito, e questo necessita l’aggiunta di una licenza d’uso del modulo.

PrestaShop ha trovato la soluzione a questo problema: PrestaTrust. Ovvero una soluzione basata su blockchain che assicura con uno smart contract che l’acquisto di un determinato modulo sia eventualmente collegato all’utilizzo su un unico sito.
Il funzionamento viene spiegato nel comunicato stampa di annuncio che è stato pubblicato sul sito ufficiale, e per chi acquista i moduli non cambia nulla (è tutto automatico). Sono gli sviluppatori dei moduli che, se vogliono, possono aggiungere PrestaTrust ai loro moduli in modo da tracciarne anonimamente l’acquisto e l’utilizzo tramite blockchain (è stata scelta quella di Ethereum).

Ma nel documento di programmazione ufficiale del servizio, del 13 Dicembre 2017, si accenna anche ad un “PrestaCoin”. In questo comunicato si legge:

“Non abbiamo ancora creato nessuna moneta, ma possiamo immaginare l’uso di monete in futuro per ulteriori funzionalità. Saremo lieti di ascoltare le vostre idee su questo argomento. Tenete presente che lo sviluppo di PrestaTrust è ancora in corso e continuerà a evolversi. Sentitevi liberi di commentare e condividere i vostri pensieri o idee.

Di sicuro un PrestaCoin potrebbe ridurre notevolmente i costi delle transazioni sul sito degli Addons (sia per gli sviluppatori dei moduli che per chi li acquista), ed il fatto che PrestaShop abbia iniziato a lavorare con blockchain sembra suggerire che questa ipotesi potrebbe essere plausibile.
A questo punto c’è da attendersi che anche i concorrenti di PrestaShop (Magento, WordPress, ecc.) potrebbero decidere di intraprendere questa strada…

Fonte: www.prestashop.com/it/blog/lancio-prestatrust

PrestaShop lancia la tracciabilità dei moduli con blockchain (e forse il PrestaCoin) ultima modifica: 2018-03-22T11:07:29+01:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti