Attenzione: grossi rischi per MOLTE criptovalute

Oggi il Presidente della SEC, Gary Gensler, ha dichiarato di ritenere che MOLTE criptovalute sono security.

Il problema è che per poter vendere security legalmente sui mercati finanziari in USA bisogna ottenere un’apposita approvazione da parte della SEC, e questa approvazione le criptovalute non ce l’hanno.

Cosa significa? Significa non solo che chiunque vende queste criptovalute lo fa violando la legge statunitense, ma anche chi le promuove la viola!

In altri Stati valgono regole simili, e anche in Italia è così.

La domanda pertanto è: quali sono le “molte criptovalute” che sono da ritenersi security davanti alla legge? La risposta a questa domanda ad oggi non c’è, ma una di queste potrebbe essere ad esempio Ripple, dato che la SEC ha fatto causa alla società che l’ha emessa proprio per questo motivo.

Di sicuro Bitcoin NON rientra tra queste, anche perchè la SEC a tal proposito si è già in qualche modo pronunciata. Anche Ethereum sembra non rientrare in questa casistica.

Tuttavia ad oggi esistono più di dodicimila tra criptovalute, token e stablecoin, quindi è possibile che una percentuale molto alta di queste possa essere considerata una security.

Bisognerà però attendere presumibilmente ancora un bel po’ prima che la questione venga chiarita (anche se invece sarebbe meglio farlo in fretta).

Iscriviti al mio canale Telegram per ricevere le notifiche dei futuri post su questo blog: t.me/marcocavicchioliufficiale.