Allo studio “l’euro sudamericano”

Oggi il Financial Times svela che Brasile ed Argentina stanno studiando di creare una valuta comune che potrebbe essere estesa a tutti i paesi latino-americani.

Per ora si attende solamente che Brasile ed Argentina in settimana annuncino l’avvio dei lavori preparatori, quindi non c’è ancora nulla di concreto. Inoltre quella di estendere in un secondo momento l’utilizzo di questa nuova valuta anche ad altri Paesi dell’America Latina è ancora solamente un’intenzione.

L’ipotesi è che venga chiamata Sur (Sud in spagnolo) e che faciliterà i commerci nella regione riducendo la dipendenza dal dollaro USA. Inizialmente correrebbe in parallelo con il real brasiliano ed il peso argentino.

Secondo il ministro dell’economia argentino, Sergio Massa, i due Paesi dovrebbero prendere la decisione di iniziare a studiare i parametri necessari per la moneta comune, dalle questioni fiscali alla dimensione dell’economia ed al ruolo delle banche centrali. Infatti ha aggiunto che non bisogna creare false aspettative a riguardo, perchè ad esempio l’Unione Europea ha impiegato 35 anni per creare l’euro.

Brasile ed Argentina discutono da tempo di questa possibilità, ma la banca centrale brasiliana era contraria. Tuttavia ora che i due Paesi sono entrambi governati da leader di sinistra l’iniziativa ha maggior sostegno politico.

L’iniziativa ricorda molto da vicino quella dell’Euro dell’Unione Europea, e secondo il Financial Times un’unione monetaria che coprisse tutta l’America Latina rappresenterebbe circa il 5% del PIL globale, diventando così la seconda maggior unione monetaria del mondo. La maggiore unione monetaria del mondo è per l’appunto quella dell’euro, che comprende circa il 14% del PIL globale.


Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Tutti gli articoli di questo blog sono leggibili gratuitamente. In cambio ti chiedo solo di iscriverti al mio canale Telegram, t.me/MarcoCavicchioliUfficiale: così riceverai le notifiche dei prossimi articoli. Grazie.