Negli USA vogliono minare Bitcoin con il nucleare

Qualche giorno fa World Nuclear News ha riferito che nel nord-est della Pennsylvania, in USA, c’è una mining farm in costruzione alimentata ad energia nucleare.

Si tratta del campus di Cumulus Data, di Talen Energy, ovvero un data center da 48 MegaWatt alimentato con una connessione diretta alla centrale nucleare di Susquehanna da 2.500 MegaWatt.

Quindi il data center Cumulus Data utilizzerà l’energia elettrica prodotta dalla centrale nucleare di Susquehanna.

Stando a dichiarazioni ufficiali del Cumulus Data, il campus di 1200 acri ospiterà anche servizi di mining di bitcoin.

L’idea risale addirittura a settembre 2021, ma il campus è stato completato solo a dicembre dell’anno scorso.

La mission di Cumulus Data è quella di promuovere la transizione mondiale verso energie pulite grazie a data center alimentati con fonti di elettricità affidabili, a zero emissioni di carbonio ed a basso costo.

La società che minerà Bitcoin all’interno del campus è Nautilus Cryptomine, ovvero una una joint venture di Talen Energy, ed intende avviare l’attività già nel primo trimestre di quest’anno.


Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Tutti gli articoli di questo blog sono leggibili gratuitamente. In cambio ti chiedo solo di iscriverti al mio canale Telegram, t.me/MarcoCavicchioliUfficiale: così riceverai le notifiche dei prossimi articoli. Grazie.