Il potere della TV in Italia è ancora enorme (anche nel settore delle criptovalute)

tvRicordate il servizio de Le Iene sul mining andato in onda domenica 25 marzo? Ebbene, ha avuto un impatto davvero notevole sull’interesse degli italiani nei confronti delle criptovalute.

E non lo dico io: lo dicono i dati di Google:

Questo infatti è il grafico della ricerca della parola “bitcoin” su Google in Italia da fine gennaio a fine marzo 2018 (ovvero gli ultimi due mesi). Come potete vedere ci sono 4 picchi di ricerca, l’ultimo dei quali è stato generato dal servizio de Le Iene. Noterete anche che il precedente picco risaliva al 14/15 febbraio, ovvero al precedente servizio sempre de Le Iene! In altre parole negli ultimi 2 mesi è stata la prima serata televisiva su Italia 1 a generare i maggiori picchi di interesse in Italia nei confronti delle criptovalute.

Fortunatamente questi servizi de Le Iene sono fatti bene, corretti, obiettivi, e non danno un quadro distorto (come invece fanno altri media italiani). In Italia è estremamente importante sia che le televisioni nazionali facciano divulgazione su questi argomenti, sia soprattutto che la facciano bene (come Le Iene, e non come La Repubblica). Perchè è (ancora) evidentemente questo il principale canale di informazione dell’italiano medio.


Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Tutti gli articoli di questo blog sono leggibili gratuitamente. In cambio ti chiedo solo di iscriverti al mio canale Telegram, t.me/MarcoCavicchioliUfficiale: così riceverai le notifiche dei prossimi articoli. Grazie.