Bitcoin di nuovo sotto quota 8.000

crolloA partire da ieri pomeriggio, 31 luglio 2018, il valore di Bitcoin ha subito un nuovo crollo (circa 6%), che lo a riportato sotto quota 8.000 (a circa 7.600 dollari).

Il “problema” pare sia la mancanza di volumi. Il grafico degli ultimi 30 giorni mostra bene come, dopo il piccolo boom del 24 luglio, i volumi di scambio sono tornati sui livelli precedenti. In altre parole la crescita del 24 luglio, che ha riportato il valore sopra gli 8.000 dollari, non è poi stata supportata dai volumi, e questo potrebbe aver contribuito a far scendere nuovamente il valore sotto quota 8.000.

Una cosa curiosa però è che sta aumentando la dominance di Bitcoin, ovvero la percentuale di marketcap complessivo delle criptovalute detenuta dal solo market cap di Bitcoin: quasi 48%, al massimo assoluto di questo 2018. Questo significa che se da un lato Bitcoin è calato, le altre criptovalute sono calate molto di più.

Anzi, negli ultimi 30 giorni Bitcoin è stata la migliore tra le principali criptovalute quindi molti investitori si aspettavano un calo. Alcuni addirittura si aspettano che possa calare ancora fino alla fascia più alta di quota 6.000, ad esempio a 6.900 circa (ma altri non sono d’accordo con questa previsione).

Iscriviti al nostro canale Telegram
Bitcoin di nuovo sotto quota 8.000 ultima modifica: 2018-08-01T10:28:43+00:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti