Quotazione Unicredit: -95% in quindici anni

Il titolo Unicredit è quotato in borsa fin dal 1998.

All’epoca valeva l’equivalente di circa 131€, anche se c’era ancora la Lira.

Fino al 2007 era cresciuto, tanto da arrivare a toccare il massimo storico a quota 256€. Poi è arrivata la grande crisi finanziaria del 2008

A marzo dell’anno successivo era sceso a 31€, ovvero con una perdita dell’88%, ma poi sembrava essersi leggermente ripreso. Ad ottobre dello stesso anno (2009) però iniziò nuovamente a scendere.

A maggio del 2012 era sceso a 12€, ma il minimo assoluto lo ha poi toccato ad ottobre 2020, quando è arrivato a 6€. A quel punto aveva perso il 97% dai massimi di tredici anni prima, ed il 95% dal collocamento.

A febbraio di quest’anno era riuscito a recuperare fino a quasi 16€, tanto da far sembrare possibile una ripresa, ma poi è tornato a scendere fino ai circa 11€ attuali.

Ora come ora è a -95,7% dai massimi di quindici anni fa. Per intenderci, per tornare ai massimi dovrebbe fare un impossibile +2.200% dai valori attuali, mentre per tornare al prezzo di collocamento di 131€ dovrebbe comunque fare un improbabile +1.000%.

Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Iscriviti al mio canale Telegram per ricevere le notifiche dei futuri articoli di questo blog: t.me/marcocavicchioliufficiale.