Sono in arrivo nuovi capitali sul mercato delle criptovalute? Forse…

Condividi questo articolo:

soldiOk, questa è SOLO una mia impressione, ma come saprete ho il contatto diretto, e quotidiano, con la community degli italiani che operano in questo settore (soprattutto con i nuovi arrivati). La notizia è che negli ultimi giorni sono aumentate notevolmente le richieste di informazioni che ricevo da nuovi “aspiranti trader” (ovvero italiani che si approcciano al trading di criptovalute per la prima volta nella loro vita).

Non è un caso: come dimostra la scelta di Soros, e compagnia bella, questo potrebbe essere un buon momento per “entrare” su Bitcoin (lo confermerebbe anche il Misery Index di Tom Lee). I prezzi bassi infatti attirano i nuovi investitori (soprattutto quelli che non sono riusciti ad entrare quando i prezzi erano ancora più bassi, prima di novembre 2017).

Inoltre non bisogna dimenticare che il vero trader è attratto soprattutto da un’altra cosa: la volatilità! L’Investitore di lungo periodo (il cosiddetto “holder”, come il sottoscritto) compra a basso prezzo, e spera che sul lungo periodo il valore cresca. Il vero trader invece compra e rivende in continuazione: anzi, compra per rivendere nel più breve tempo possibile. Quindi ha soprattutto bisogno di volatilità, ovvero di continui e possibilmente repentini crolli ed aumenti di prezzo. Per il vero trader un mercato a così alta volatilità potrebbe essere sfruttabile per guadagnare anche parecchio, in poco tempo (nonostante i rischi elevati).

Alla luce di queste due considerazioni non ci sarebbe da stupirsi se in questo momento si stessero affacciando su questo mercato molti nuovi “aspiranti trader” (anche se la mia impressione è relativa SOLO al mercato italiano). D’altronde non è per nulla un caso che sia proprio il momento scelto da Soros e Rockfeller per entrare…

In realtà la stragrande maggioranza degli aspiranti trader dilettanti che entra adesso, magari senza essersi adeguatamente informata e senza conoscere bene nè il trading nè le criptovalute, finirà probabilmente per fare solo la figura del “pollo da spennare”, ma se non altro porta nuovi capitali in questo mercato. Unendo i capitali in entrata da “balene” come Soros e Rockfeller, a quelli di milioni di nuovi possibili aspiranti trader (o holder), questo potrebbe essere il momento in cui inizino ad affluire su questo mercato grosse quantità di nuovi capitali, che potrebbero entrare piano piano, prima, per poi forse riversarsi a valanga nel momento in cui il prezzo dovesse di nuovo impennarsi. Ovviamente queste non sono nè previsioni, nè stime, ma solo mie impressioni.

Ricordiamo infatti che l’offerta di BTC è inelastica al mercato, quindi se aumenta la richiesta aumenta anche il prezzo, visto che l’offerta non può aumentare di conseguenza. In altri termini se in questo mercato confluiranno veramente in massa nuovi capitali il risultato non potrà essere altro che l’aumento del prezzo. Insomma, in questo settore è la domanda di mercato che fa il prezzo.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Marco Cavicchioli

Sono in arrivo nuovi capitali sul mercato delle criptovalute? Forse… ultima modifica: 2018-04-11T10:41:52+00:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti