Solana: occhio alla bolla di Bonk

Dietro al +60% del prezzo di SOL (Solana) degli ultimi giorni potrebbe esserci una bolla speculativa che si sta gonfiando sul token BONK.

Bonk è un token di una nuova meme-coin che vorrebbe replicare su Solana il successo di Dogecoin e Shiba-Inu.

E’ stato lanciato sui mercati crypto solamente sei giorni fa, il 30 dicembre 2022, ed il suo prezzo è già salito del 4.400%.

E’ molto probabile che si stia gonfiando una vera e propria bolla speculativa sul prezzo di Bonk, come confermerebbe l’assurdo APR annuale superiore al 999% su Orca.

Non appena inevitabilmente questo APR crollerà, dovrebbe crollare anche la domanda di acquisto di token Bonk, e quindi molto probabilmente anche il prezzo.

Da notare che Bonk è stato lanciato il 30 dicembre, ovvero lo stesso giorno in cui il prezzo di SOL è rimbalzato a quasi 10$ dopo aver toccato il minimo annuale del 2022 a 8$ il giorno precedente. Mentre il valore di mercato di Bonk saliva del 4.400%, quello di SOL è salito del 60%.

Va ricordato che Bonk è un token su Solana, e per trasferirlo da un wallet all’altro bisogna pagare le commissioni in SOL.

Se, come presumibile, la bolla speculativa su Bonk dovesse scoppiare, cosa accadrà al prezzo di SOL?


Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Tutti gli articoli di questo blog sono leggibili gratuitamente. In cambio ti chiedo solo di iscriverti al mio canale Telegram, t.me/MarcoCavicchioliUfficiale: così riceverai le notifiche dei prossimi articoli. Grazie.