Ecco come potrebbe scoppiare la bolla del Bitcoin

scoppio bollaContinua la diatriba tra chi sostiene che la crescita elevata del valore del bitcoin sia in realtà una bolla, e chi invece sostiene che continuerà così ancora per molto tempo.

Innanzitutto bisogna ricordare che molto probabilmente il valore attuale del bitcoin è dovuto principalmente alla speculazione finanziaria. Quindi per comprenderne veramente le dinamiche è necessario osservarlo all’interno dell’intero sistema finanziario in cui si muove.
Ebbene, questo sistema oramai da anni è influenzato pesantemente dai cosiddetti Quantitative Easing (della BCE, ma anche della FED, della BoJ e della banca centrale inglese). Le ENORMI quantità di liquidità immesse da queste banche nel sistema finanziario mondiale stanno condizionando moltissimo le dinamiche dei valori dei titoli finanziari tradizionali (come le azioni), e soprattutto ne stanno comprimendo i rendimenti. Cosa significa? Significa che investire in attività finanziarie tradizionali oramai rende poco, o nulla (in alcuni casi addirittura i rendimenti sono NEGATIVI)!

Quindi non c’è da stupirsi se molti investitori stanno spostando alcuni loro investimenti sulle criptovalute alla ricerca di rendimenti significativi (o addirittura eccezionali). Certo, questi sono investimenti ad alto rischio, ma fino ad un certo punto. Inoltre gli investimenti tradizionali ad alto rischio rendono comunque molto meno delle criptovalute, quindi per chi cerca rendimenti significativi attualmente sono un’ottima alternativa.

Ma sarà così per sempre? Cosa accadrebbe se i vari QE terminassero? (Quello della Fed in realtà è già terminato…)

Se, e solo se, i rendimenti dei titoli tradizionali a rischio medio/basso tornassero ad essere interessanti si potrebbe innescare una migrazione di capitali dalle criptovalute (ad alto rischio) ai mercati finanziari tradizionali. Ma questa ipotesi ad oggi in realtà sembrerebbe decisamente remota, perché nemmeno prima della crisi finanziaria (sorta prima della nascita del Bitcoin) i rendimenti dei titoli classici erano superiori a quelli medi delle criptovalute attuali!

Quindi sebbene sia ipotizzabile un futuro in cui questa enorme liquidità finanziaria possa tornare a fluire verso i mercati tradizionali, tale ipotesi ad oggi sembra quasi azzardata. Forse tra qualche anno, quando eventualmente tutti i QE cessassero, potremmo tornare a rivalutarla, ma nel frattempo sembra abbastanza sicuro che semplicemente non possa verificarsi. Tenete presente che ancora per tutto il 2018 la sola BCE immetterà ogni mese 60 miliardi di euro sui mercati finanziari (pari più o meno all’intero valore di mercato del Bitcoin)!

Per i tuoi investimenti in criptovalute consigliamo: The Rock Trading! Per i tuoi investimenti in criptovalute consigliamo: The Rock Trading
Ecco come potrebbe scoppiare la bolla del Bitcoin ultima modifica: 2017-09-05T12:02:03+00:00 da Marco Cavicchioli

Commenti