Quante sciocchezze sul Bitcoin paragonato ad una banale “Catena di Sant’Antonio” (ovvero Beppe Scienza si sbaglia di grosso)

sciocchezzeOggi il Fatto Quotidiano pubblica un articolo sensazionalistico a firma di Beppe Scienza intitolato “Il Bitcoin, la catena di Sant’Antonio che arricchisce chi se la inventa“. Ecco l’elenco delle sciocchezze riportate in questo articolo…

“Le catene di Sant’Antonio oppure, per gli americanofili, lo schema Ponzi. Ecco cosa ricordano i Bitcoin”.
NO, una Catena di Sant’Antonio NON è uno Schema Ponzi.

“Si veda Second Life, una realtà virtuale partita nel 2003, in cui pareva obbligatorio essere presente per chi voleva contare, persona o società che fosse”. Solo i giornalisti hanno equivocato Second Life considerandolo una sorta di “mondo alternativo”.
Tutti i veri esperti di Internet sapevano benissimo che era solo un giochino destinato a passare di moda. Chi cita Second Life come esempio dimostra di non conoscere bene Internet.

“Il Bitcoin rientra nella categoria delle cosiddette criptovalute, che si spacciano per valute alternative a euro, dollaro ecc. e dovrebbero servire per pagamenti on line più o meno occulti”.
NO. Il Bitcoin non nasce certo per effettuare pagamenti occulti. A Satoshi Nakamoto gli verrebbe la sciolta istantanea leggendo queste parole.

“Il Bitcoin non interessa il normale risparmiatore, semmai il giocatore d’azzardo, perché permette di speculare (e magari rimetterci le penne)”.
Intendeva che si può morire di Bitcoin??? Certo, lo speculatore rischia di perdere anche tutto quello che investe in criptomonete, ma lo sa, e comunque sopravviverà.

“E nessuno Stato gli riconosce valore per pagare debiti, tasse o altro”.
10 maggio 2016, Il Sole 24 Ore: “In Svizzera il primo Comune al mondo che fa pagare le tasse in Bitcoin“.

Dopo questa bella sequenza di sciocchezze la domanda sorge spontanea: ma il professor Scienza ha davvero capito cosa siano le criptovalute? La domanda infatti non solo è legittima, ma anche decisamente importante, visto che l’articolo è stato pubblicato su uno dei quotidiani più letti in Italia.

Vuoi sapere come investe sul bitcoin? Guarda questo video!
Quante sciocchezze sul Bitcoin paragonato ad una banale “Catena di Sant’Antonio” (ovvero Beppe Scienza si sbaglia di grosso) ultima modifica: 2017-08-21T14:29:43+00:00 da Marco Cavicchioli

Commenti