Problemi in vista per i token degli exchange come Binance e Crypto.com?

Iniziano a circolare ipotesi secondo cui i token degli exchange crypto come Binance e Crypto.com potrebbero essere definiti security.

Tutto nasce dalla denuncia che la SEC ha sporto contro Caroline Ellison e Zixiao “Gary” Wang di Alameda Research e FTX.

A pagina 24 della denuncia la SEC scrive esplicitamente:

FTT è stato offerto e venduto come contratto di investimento e, pertanto, come security.

FTT è il token di FTX, l’exchange crypto fallito a novembre. La domanda che molti si stanno facendo è: se il token dell’exchange crypto FTX viene considerato dalla SEC come una security, c’è il rischio che vengano considerati security anche i token di altri exchange crypto, come ad esempio Binance e Crypto.com?

La Securities and Exchange Commission (SEC) è l’agenzia governativa statunitense che vigila sui mercati delle azioni, dei titoli, e delle security. Pertanto se la SEC afferma che FTT è una security non si può ignorare questa definizione.

Il problema delle security è che possono essere scambiate solo su apposite piattaforme autorizzate, e quindi non sugli exchange crypto. Se ad esempio BNB e CRO venissero considerati security dovrebbero essere ritirati dagli exchange crypto.

Tuttavia allo stato attuale la SEC non ha ancora emesso alcun giudizio definitivo sull’ipotesi che BNB, CRO, e gli altri token degli exchange siano da considerare security.


Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Tutti gli articoli di questo blog sono leggibili gratuitamente. In cambio ti chiedo solo di iscriverti al mio canale Telegram, t.me/MarcoCavicchioliUfficiale: così riceverai le notifiche dei prossimi articoli. Grazie.