Preparatevi alla “tokenizzazione”

tokensTokenizzare” è una parola che ha diversi significati. Ma in ambito fintech significa utilizzare i token per gestire processi o infrastrutture.

L’utilizzo di token informatici può consentire di risolvere tutta una serie di problemi che solitamente sono invece di difficile soluzione. Pertanto è possibile che in futuro molti processi, e molte infrastrutture, vengano “tokenizzati”.

Ma di cosa stiamo parlando? Facciamo un esempio: la borsa.

A Malta una società privata, Neufund, in collaborazione con uno dei più grandi exchange di criptovalute del mondo, Binance, e la Borsa di Malta stessa, sta lavorando ad uno “stock exchange” (ovvero una borsa valori per scambiare azioni) totalmente tokenizzata.

La tokenizzazione della borsa consente di creare una piattaforma decentralizzata. Ovvero un’infrastruttura per scambiarsi azioni che non è di proprietà di nessuno. O, meglio, è di proprietà di tutti. Quindi ad esempio al riparo da ogni tipo di manipolazione che non sia quella “naturale” del mercato.

Per poter fare ciò bisogna “trasformare” le azioni delle aziende in token, ovvero tokenizzare le azioni. La società Neufund si sta occupando proprio di questo, ovvero trovare un modo, legale e regolamentato, per tokenizzare le azioni. Quando ci riuscirà (dal punto di vista tecnico non pare particolarmente complicato) queste potranno essere scambiate liberamente da tutti, in tutto il mondo, sull’exchange decentralizzato che sta sviluppano Binance (che oramai ha sede proprio a Malta).

E non è affatto un caso che Neufund e Binance siano riusciti ad ottenere una partnership per questo progetto niente meno che con la Borsa di Malta stessa! Infatti è possibile che la tokenizzazone delle azioni, che le rende scambiabili su piattaforme globali decentralizzate, sia prima o poi comunque inevitabile, e che in futuro forse moltissime società anche tradizionali sceglieranno questo modo per piazzare le loro azioni sul mercato.

In altri termini la tokenizzazone della borsa potrebbe non essere solo un esperimento informatico, o un curioso caso di adozione delle tecnologie che stanno alla base delle criptovalute, ma potrebbe anche costituire il primo caso concreto di vera e propria tokenizzazione di un mercato. Infatti gli exchange di criptovalute seri, come Binance, hanno dimostrato di funzionare molto bene, e nel caso di un exchange decentralizzato globale la portata di questa rivoluzione nel settore finanziario potrebbe essere enorme. Immaginate tutte le borse valori del mondo collegate tra di loro in un’unica piattaforma mondiale non posseduta e non gestita da nessuno perchè si gestisce da sola… (come ad esempio fa Bitcoin).

La tokenizzazione è un fenomeno appena iniziato. Preparatevi, perchè nei prossimi anni ne vedrete delle belle!

Iscriviti al nostro canale Telegram
Preparatevi alla “tokenizzazione” ultima modifica: 2018-07-20T11:08:09+00:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti