NO, Enrico Lucci non ha guadagnato 2,3 milioni di euro dopo il fallimento della sua attività

enrico lucci le ienePurtroppo siamo costretti per l’ennesima volta a pubblicare un articolo di smentita di una bufala atta a truffare gli ingenui.

Questa volta è il turno di Enrico Lucci, celebre inviato de Le Iene, che viene citato in una notizia falsa intitolata “Enrico Lucci rivela come ha guadagnato 2,3 milioni di euro dopo il fallimento della sua attività, sostenendo che tutti possono fare come lui: lo spiegherà al NEMO”.

Innanzitutto noterete che, sebbene l’articolo abbia una grafica simile a quella del sito del Corriere della Sera, in realtà invece non è un articolo del Corriere. Basta controllare l’indirizzo del sito su cui è pubblicato (onlinenews2day.com) per capire che non si tratta di un articolo del Corriere.

Inoltre l’articolo è invece una palese pubblicità di un’ipotetica piattaforma chiamata “BTC Profit”, che, come al solito, consentirebbe di generare in automatico e senza alcuno sforzo enormi guadagni con un piccolo investimento iniziale. Ovviamente tutto ciò non è vero, e non c’entra assolutamente nulla con Bitcoin.

Ricordatevi che in questo settore chiunque prometta guadagni mente, perchè questi asset sono investimenti ad alto rischio, con i quali si può guadagnare ma si può anche perdere. Ovvero chi vi nasconde che si può anche perdere sta mentendo, e se vi mente già all’inizio è molto probabile che vi menta anche in futuro. Pertanto se non siete ingenui dovreste riuscire facilmente a capire chi vi mente, perchè non appena qualcuno vi propone di investire in criptovalute con un rendimento certo voi sapete con certezza che vi sta mentendo.

Spiace che questi truffatori coinvolgano (a loro insaputa) personaggi famosi solo per attrarre l’attenzione degli ingenui per poterli truffare, ma purtroppo pare che gli funzioni…

Iscriviti al nostro canale Telegram
NO, Enrico Lucci non ha guadagnato 2,3 milioni di euro dopo il fallimento della sua attività ultima modifica: 2018-11-30T12:30:06+02:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti