No, Bitcoin non è ai minimi e non sta morendo

disperato

RaiNews ha pubblicato un articolo intitolato: “Bitcoin ai minimi storici, addio criptovalute?

Il titolo è errato: infatti Bitcoin NON è ai minimi storici. Basta aprire un qualsiasi grafico storico del prezzo di bitcoin per accorgersi che ad oggi il suo valore è ampiamente superiore ai minimi storici.

Nel testo dell’articolo si legge che “la più nota delle valute digitali è in crisi, la più nera nei suoi 10 anni di vita”. Anche questo è falso, perchè in passato ci sono state crisi in cui il valore è sceso in percentuale molto di più di quanto non sia sceso negli ultimi 14 mesi.

Poi continua dicendo: “E’ il periodo più buio del Bitcoin nei suoi 10 anni di vita, tanto che anche i più ferventi sostenitori della criptovaluta cominciano a dubitare che possa essere in grado di competere con le valute tradizionali”.

In realtà anche questo è impreciso: molti esperti hanno sempre sostenuto che Bitcoin non è in competizione con le valute fiat, perchè ha natura deflattiva e non inflattiva (sebbene debba ancora dimostrare di essere realmente una moneta deflattiva). Anzi, chi sostiene che Bitcoin debba competere con le valute inflattive forse non ha capito bene cosa sia, e come funzioni, il cosiddetto “oro digitale”.

Altro errore dell’articolo è questo: “Ma i segnali del crollo dell’interesse nel Bitcoin, secondo il quotidiano, sono ovunque”.
Invece non è affatto così, perchè ci sono diversi segnali di tenuta (come il numero di transazioni giornaliere), e addirittura alcuni segnali di crescita (come l’hashrate).

Infine altro errore: “Resta, come nota positiva, la tecnologia sottostante al Bitcoin e che ne garantisce la validità, la blockchain, che ha un forte potenziale e che. secondo molti osservatori, potrebbe sopravvivere a lungo termine, più delle criptovalute”.

La blockchain infatti è una tecnologia molto interessante, ma solo se decentralizzata. Le “blockchain” non decentralizzate infatti non sono un’innovazione particolarmente interessante: sarà la decentralizzazione, e SOLO la decentralizzazione, a rivoluzionare il mondo. E non è possibile avere una blockchain realmente decentralizzata senza una sua criptovaluta nativa. Pertanto blockchain non può sopravvivere alle criptovalute.

No, Bitcoin non è ai minimi e non sta morendo ultima modifica: 2019-03-21T09:36:06+01:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti