Le banche possiedono più di 9 miliardi in criptovalute

Oggi il Basel Committee on Banking Supervision (BCBS) della Banca dei Regolamenti Internazionali (BRI o in inglese BIS) ha pubblicato un rapporto ufficiale in cui dicono:

L’esposizione totale delle banche ai crypto asset ammonta a circa 9,4 miliardi di euro.

In altre parole nel loro complesso le principali banche del mondo posseggono criptovalute per un ammontare totale superiore ai 9 miliardi di dollari.

Il rapporto dice che BCBS raccoglie dati sui crypto asset bancari dal 2018, grazie al monitoraggio previsto da “Basilea”.

Grazie alle informazioni granulari raccolte in merito alle disponibilità di criptovalute delle banche, elaborano analisi sulle esposizioni delle banche verso i crypto asset.

19 banche hanno inviato dati sulle criptovalute (10 dalle Americhe, 7 dall’Europa e 2 dal resto del mondo), e quindi costituiscono una parte relativamente piccola del più ampio campione di 182 banche interessate dal monitoraggio di Basilea III. In totale queste 19 banche hanno in criptovalute solamente lo 0,14% del totale delle loro esposizioni.

Il 31% di questi fondi crypto è in Bitcoin, mentre il 22% in Ether. Il resto è investito in prodotti derivati basati a loro volta soprattutto su BTC ed ETH. Solo il 10% di questi 9 miliardi è investito in altri crypto asset.

Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Iscriviti al mio canale Telegram per ricevere le notifiche dei futuri articoli di questo blog: t.me/marcocavicchioliufficiale.