Investite in: Ripple!

rippleAbbiamo ricevuto un paio di “soffiate” da una fonte molto affidabile, ma che non ci ha autorizzato a rivelarvi chi sia (è un vero e proprio esperto americano di finanza e criptovalute, ma di più non possiamo dirvi).

La prima di queste soffiate è: attenzione a Ripple (XRP)! In questo momento stanno circolando già più 38 miliardi di token XRP, per un valore complessivo di quasi 8 miliardi di dollari. Tuttavia un singolo token ad oggi vale circa 0,2 dollari, e potrebbe crescere moltissimo nei prossimi mesi.

Pertanto questa fonte autorevole suggerisce di investire in Ripple, e noi vi giriamo questo suggerimento: i token di Ripple si possono acquistare facilmente su Kraken (se non sapete come fare vi aiutiamo noi: inserite il vostro indirizzo email nel modulo sottostante per chiederci informazioni a riguardo). Inoltre sembrerebbe conveniente acquistarli subito, o nei prossimi giorni, perchè fino al possibile fork del Bitcoin del 16 novembre i prezzi delle altre criptovalute potrebbero rimanere bassi (ovvero il momento migliore per comprare valute come Ripple sembrerebbe essere prima del 16 novembre, e per aprire un account su Kraken e farsi abilitare ad operare serve qualche giorno…)

Certo, Ripple non è propriamente una criptovaluta (perchè ad esempio non si può minare), ma ha un utilizzo molto specifico che le garantisce un eccellente mercato: quello interbancario! Pertanto ha enormi potenzialità ancora inespresse, che probabilmente nei prossimi mesi potrebbero garantirgli performance fuori dal comune. Se in questo momento molti immaginano un raddoppio del valore del Bitcoin nei prossimi mesi, per Ripple ci si immagina invece una decuplicazione del valore: insomma secondo questa nostra fonte (che ha già “azzeccato” diverse previsioni simili in passato) chi investe ad esempio 1.000 euro oggi in Ripple, entro 12 mesi potrebbe trovarsene 10mila! (Ricordatevi però sempre che non c’è alcuna certezza, che questi sono e rimangono investimenti ad alto rischio, e che conviene investire cifre limitate in queste criptovalute).

Innanzitutto Ripple opera in uno dei mercati finanziari più grandi al mondo: quello interbancario. E’ infatti un’alternativa molto più veloce, sicura ed economica al trasferimento di denaro tra banche: per questo è probabile che nei prossimi mesi sempre più banche possano iniziare ad utilizzarlo, e se ciò accadrà il prezzo salirà di molto. Addirittura si dice che usando Ripple le banche potrebbero risparmiare il 62% dei costi delle transazioni interbancarie: contando che ogni giorno il sistema interbancario sposta migliaia di miliardi di dollari, il risparmio sarebbe davvero notevole.

Già oggi ben 75 grandi banche internazionali (tra cui UBSBank of AmericaSantander) usano Ripple, ed è pertanto possibile che molte altre possano iniziare ad usarlo nei prossimi mesi: quando ciò accadrà il prezzo potrebbe letteralmente schizzare in alto. E diversi altri istituti importanti hanno in qualche modo fatto capire che vorrebbero iniziare ad utilizzarlo a breve (anche se non si sa di preciso quando).

Quindi non si sa quando il prezzo potrebbe iniziare a salire, ma è molto probabile che non lo faccia nei prossimi giorni: potrebbero occorrere alcune settimane, o mesi, prima che l’adozione di Ripple da parte di un buon numero di istituti bancari ne faccia impennare il prezzo. Quindi non è un investimento a breve termine, ma a medio termine (probabilmente converrà chiudere la posizione, vendendo i token Ripple, tra circa un anno), tuttavia conviene acquistarli subito (ovvero prima del 16 novembre) visto che il prezzo ora è decisamente basso.

Se avete bisogno di aiuto per effettuare questo investimento inserite il vostro indirizzo email nel seguente modulo (controllando bene che sia corretto), e cliccate su “Invia”: vi risponderemo nel più breve tempo possibile con la nostra proposta di aiuto (veloce ed economica)!

 

Iscriviti al nostro canale Telegram: Iscriviti al nostro canale Telegram
loading...
Investite in: Ripple! ultima modifica: 2017-11-06T18:17:00+00:00 da Marco Cavicchioli

Commenti