Investire in Bitcoin conviene?

investire in bitcoin in italiaEsistono fondamentalmente 3 modi differenti di investire in Bitcoin, o in altre criptovalute.

1 – Il trading

“Fare trading” significa in parole povere comprare per rivendere. Ovviamente si cerca di comprare spendendo poco (ovvero quando le criptovalute valgono poco) e di rivendere guadagnando molto (ovvero quando le criptovalute valgono molto), ma riuscirci non è affatto facile.

In genere chi fa trading controlla continuamente le quotazioni in modo da capire quando raggiungono dei nuovi minimi per comprare, e poi cerca di vendere quando raggiungono nuovi massimi. Il problema è che è molto difficile stabilire se in un dato momento il valore sia basso (e quindi comprare) o alto (e quindi vendere, se si è comprato in precedenza). La sfera di cristallo non ce l’ha nessuno, e le quotazioni parecchio “nervose” delle criptovalute non aiutano certo nè l’analisi, nè la comprensione di questo fenomeno. Pertanto il trading è un’attività per professionisti del settore (addirittura a volte si compra e si vende anche più volte in uno stesso giorno)! Se non siete esperti di trading forse è semplicemente meglio non farlo.

2 – Gli investimenti di breve periodo

Una seconda strategia è sempre quella di comprare a basso prezzo per rivendere a prezzo più alto, ma senza stare lì giorno per giorno (o ora per ora) a controllare le quotazioni. Ovvero si può investire una certa somma di denaro acquistando criptovalute in un momento in cui non siano particolarmente apprezzate (ovvero quando il loro valore non è su livelli massimi), per poi tenerle qualche settimana (o anche qualche mese) e rivenderle quando il prezzo sarà salito.

Questa attività è decisamente meno frenetica della prima, e non richiede di essere particolarmente esperti: basta avere la soffiata giusta su quando comprare, ed essere pronti a rivendere quando il prezzo sarà salito abbastanza. Insomma è un’attività che può fare chiunque, ma il rischio di perderci rimane alto. Quindi è consigliata solo a chi sa accettare il rischio di perdere anche tutta la cifra investita, perchè a volte càpita. Il principio di base da seguire per questo genere di investimenti ad alto rischio è “investi solo il denaro che sei disposto a perdere“.

3 – Gli investimenti di lungo periodo

Un tipo di investimento di rischio ancora maggiore, ma con prospettive di guadagno migliori per quanto riguarda le criptovalute, sono gli investimenti di lungo periodo. Ovvero si comprano criptovalute per tenersele, e rivenderle solo quando le quotazioni si saranno di molto elevate. In altre parole si acquista oggi per magari vendere dopo anni.

Tenete presente che ad esempio il Bitcoin 5 anni fa valeva circa 7 dollari, mentre oggi è a 2.500 circa, con un guadagno netto in 5 anni del 35.614 % (trentacinquemila percento)!!! In altre parole ha incrementato il proprio valore di 350 volte in 5 anni: se 5 anni fa aveste investito mille euro in Bitcoin oggi vi ritrovereste con più di trecentocinquantamila euro!

Questo investimento è assolutamente alla portata di tutti (ed è consigliato soprattutto per quelle criptovalute ancora parecchio deprezzate, ma con grandi prospettive future, tipo Monero), però è l’investimento che in realtà ha il rischio maggiore. Infatti NESSUNO sa di preciso cosa accadrà nei prossimi 5 anni in questo settore (e se sostiene di saperlo mente 😉 ), tanto che nel 2021 ad esempio il Bitcoin potrebbe persino non esistere più! Certo, le probabilità che il Bitcoin scompaia nei prossimi anni sono bassissime, ma non inesistenti, mentre invece le probabilità che valga più di ora sono numerose, ma quanto varrà nessuno lo sa (o lo può sapere). Pertanto a maggior ragione investite solo il denaro che siete disposti a perdere!

4 – Comprare per tenerseli

In realtà esiste un quarto sistema, che prevede però di comprarli ma senza rivenderli.

Infatti dovete sapere che a causa dell’inflazione dei prezzi (che c’è quasi sempre) il denaro perde di valore. Non dimentichiamoci che il valore reale del denaro NON è quello nominale (ovvero la cifra che c’è scritta sulle banconote), ma è dato dal suo potere di acquisto. Quindi più aumentano i prezzi meno cose potete comprare con la stessa quantità di denaro, pertanto se avete del denaro e lo tenete ad esempio sul vostro conto corrente bancario sappiate che nel corso degli anni perderà di valore reale (anche se il valore nominale ovviamente non cambia).

Un modo per evitare di far perdere valore reale al proprio denaro potrebbe essere quello di investirlo in criptovalute che abbiamo un rendimento medio annuale pari o superiore all’inflazione. Ebbene praticamente tutte le principali criptovalute hanno sempre avuto un rendimento medio annuale ben superiore all’inflazione, quindi da questo punto di vista potrebbero essere un ottimo investimento. O, meglio, un “parcheggio” per il vostro denaro migliore di una banca, o dei BOT di stato!

Questo non è un vero e proprio investimento finanziario con l’obiettivo di produrre plusvalenze, ma semplicemente un modo per preservare il valore reale del denaro di vostra proprietà onde evitare che questo venga “corroso spontaneamente” dall’inflazione.

Per qualsiasi dubbio o domanda su questo articolo contattateci via email: riceverete sicuramente una risposta!

Per i tuoi investimenti in criptovalute consigliamo: The Rock Trading! Per i tuoi investimenti in criptovalute consigliamo: The Rock Trading
Investire in Bitcoin conviene? ultima modifica: 2017-06-29T15:04:13+00:00 da Marco Cavicchioli

Commenti