IBM e blockchain per il biomedico

ibmRiceviamo da Blockchain Home e pubblichiamo 

Blockchain non significa solo criptovalute. Significa soprattutto sicurezza. Trasparenza. Privacy. Temi molto caldi per una delle industrie più importanti del (e per) il mondo: quella biomedica.

Con la crescita esponenziale dell’ai e della genomica sarà sempre più facile prevedere e curare le malattie che ancora oggi pesano sull’umanità.

Nel settore biomedico si sta assistendo ad una enorme attenzione verso la gestione dei big data. Data di estrema importanza e sensibilità.

E’ questione di pochi decenni e prendendo una tua catena di dna si potrà realizzare il sogno della medicina personalizzata.
A ognuno la sua cura, secondo le sue necessità fisiologiche.

Informazioni che possono fare tanto bene, quanto male, se nelle mani sbagliate.
Per questo l’IBM ha deciso di stringere un accordo con la FDA (l’agenzia americana del farmaco) per impegnarsi in una gestione dei dati sanitari sfruttando la tecnologia blockchain.

Ben fatto IBM (che intanto nel 2017 ha ricevuto dal ministero della salute, gratuitamente, la tua cartella clinica… si, proprio la tua)!

 

blockchain home

Matteo Fiore

IBM e blockchain per il biomedico ultima modifica: 2018-01-29T18:04:44+01:00 da Blockchain Home

Condividi questo articolo:

Commenti