I futures non provocano più scossoni

futuresL’avete notato? Quando, a metà dicembre 2017, sono stati lanciati sul mercato i futures su Bitcoin il loro impatto sul prezzo fu assolutamente rilevante.

Ma nelle ultime settimane qual è stato il loro impatto sul prezzo?

John P. Njui ha pubblicato da poco un articolo su Ethereum World News in cui fa la seguente analisi. Il 26 ottobre sono scaduti i contratti futures del CME: il prezzo di BTC non è stato minimamente influenzato da questa scadenza. Infatti in questi giorni BTC è rimasto stabile poco sopra i 6.400 dollari.

Sul sito web del CME c’è scritto che il trading dei loro futures su Bitcoin scade alle 16:00 ora di Londra dell’ultimo venerdì del mese. Njui ha pertanto realizzato il seguente grafico, in cui i pallini rossi sono le scadenze:

BTC Futures Contracts

Come vedete praticamente si sono sempre verificati dei picchi al ribasso nei giorni di scadenza. Ma non per l’ultima! Nessun picco il 26 ottobre.

Ovviamente questo è troppo poco per affermare che BTC è diventato immune all’effetto sul prezzo dei futures, ma basterà attendere le prossime scadenze (il 30 novembre ed il 28 dicembre) per farsi un’idea più precisa. Inoltre ci sono in scadenza anche i contratti futures di CBOE, il 14 novembre ed il 19 dicembre, che ci potrebbero dare ulteriori conferme.

Iscriviti al nostro canale Telegram
I futures non provocano più scossoni ultima modifica: 2018-10-29T14:17:08+00:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti