Google accetterà pagamenti in criptovalute grazie a Coinbase per alcuni servizi

Lo riferisce CNBC: Google consentirà ad alcuni clienti di pagare i servizi cloud in criptovalute all’inizio del 2023 grazie a Coinbase.

L’accordo tra le due società è stato annunciato ufficialmente alla conferenza Cloud Next di Google.

Il business del cloud ad oggi rappresenta il 9% delle entrate di Alphabet, la società madre di Google.

L’accordo prevede anche che Coinbase sposti sul cloud di Google le sue applicazioni relative ai dati.

Google Cloud Platform all’inizio accetterà pagamenti in criptovalute soltanto da una piccola selezione di clienti che operano all’interno del cosiddetto Web3, passando per Coinbase Commerce. In seguito però ciò verrà consentito anche a molti più clienti.

Coinbase Commerce supporta 10 criptovalute, tra cui Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), Litecoin (LTC), Bitcoin Cash (BCH), Dogecoin (DOGE).

Google sta anche esplorando l’utilizzo del servizio di custodia Coinbase Prime, tanto che il vicepresidente e direttore generale della piattaforma Google Cloud, Amit Zavery, ha dichiarato che Google vedrà come partecipare alla custodia delle criptovalute.

Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Iscriviti al mio canale Telegram per ricevere le notifiche dei futuri articoli di questo blog: t.me/marcocavicchioliufficiale.