Bitcoin Gold: un nuovo algoritmo

Proof of Work vs Proof of StakeRiceviamo da Luigi Travaglini e pubblichiamo

Come molti sapranno il 25 di ottobre avverrà un nuovo bitcoin fork, che porterà alla nascita di una nuova moneta il “Bitcoin Gold”, con una caratteristica interessantissima, un diverso algoritmo.

Infatti il Bitcoin Gold adotterà lo stesso algoritmo di Zcash (equihash). Intanto dal basso si muove una nuova moneta: lo “Ubiq”. Anche quest’ultima con un nuovo algoritmo (dagger hasimoto). Uno scontro fra titani.

Saremo noi a decidere su cosa focalizzarci. La soluzione migliore sarà proprio non perdere di vista nessuno dei tre. Perchè? Semplicemente perchè l’Ethereum una volta che passerà a Proof of Stake con molta probabilità aumenterà il suo valore commerciale non potendolo più minare con le nostre GPU. Lo Ubiq avrà quindi la strada spianata per poter occupare il posto dell’Ethereum, in ambito di GPU mining, ma attenzione. Con l’uscita del bitcoin gold di certo Ubiq non avrà vita facile.

Ne mentre Ethereum Classic rimarrà sulle orme delle ultime due citate monete virtuali. Si prospettano enormi novità e di certo il consiglio migliore è cercare di accaparrarsi un gruzzoletto per ogni moneta citata.

Iscriviti al nostro canale Telegram: Iscriviti al nostro canale Telegram
loading...
Bitcoin Gold: un nuovo algoritmo ultima modifica: 2017-10-23T15:04:53+00:00 da Luigi Travaglini

Commenti