E rimbalzo fu!

rimbalzoIeri vi avevamo avvisato che erano i scadenza i futures sul Bitcoin del CME: stavolta il rimbalzo è sembrato addirittura “telefonato”!

Infatti da qualche giorno il prezzo di Bitcoin era di nuovo sui minimi dell’anno, al di sotto dei 6.000 dollari, ma ecco che appena scaduti i futures è tornato sopra quota 6.000 (a 6.400 circa). Il recupero rispetto a ieri è stato di quasi il 10% in un giorno.

Infatti i futures (purtroppo) consentono di speculare bene su Bitcoin se si riesce a manipolarne il prezzo al ribasso nei giorni appena precedenti la loro scadenza, o il giorno stesso della scadenza. Quindi nei giorni scorsi è possibile che il prezzo fosse manipolato al ribasso da chi voleva speculare grazie ai futures. Questo significa che chi si è lasciato prendere dal panico ed ha venduto nei giorni scorsi non ha fatto una cosa molto vantaggiosa, visto che se ad esempio avesse aspettato oggi per vendere avrebbe incassato circa il 10% in più.

Certo, queste logiche non sono nè scontate, nè inevitabili, ma visto che oramai abbiamo imparato che nei giorni in cui scadono i futures il prezzo di Bitcoin è debole, ci sono buone probabilità che quando accade ciò sia proprio dovuto alla speculazione che manipola il mercato per guadagnare con i ribassi.

Non dimentichiamoci infatti che non è difficile manipolare un mercato così poco liquido com’è ora quello di Bitcoin, e che i trader professionisti sono in grado di guadagnare anche con il prezzo in ribasso. Pertanto quello che è successo negli ultimi giorni sembra proprio che segua un copione già visto diverse volte da quando sono stati aggiunti sul mercato i furures su Bitcoin.

Iscriviti al nostro canale Telegram
E rimbalzo fu! ultima modifica: 2018-06-30T14:42:10+00:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti