Distribuiti i token Flare (FLR) ai possessori di XRP dopo due anni di attesa

A dicembre del 2020, ovvero più di due anni fa, fu annunciato un futuro airdrop di token Flare ai possessori di XRP.

Ieri finalmente l’airdrop è stato lanciato.

Dopo qualche ora Flare ha anche annunciato che la sua blockchain è live.

Purtroppo questo non è un buon momento per i mercati crypto, e soprattutto per i possessori di XRP. Quindi molti tra coloro che hanno ricevuto i token FLR li hanno subito venduti.

In poche ore il prezzo è crollato di quasi il 72%, per poi assestarsi a circa -50% dal prezzo iniziale.

E’ possibile che molti tra coloro che attendevano di riceverli avessero come unico obiettivo quello di venderli il prima possibile per monetizzarli. Va infatti ricordato che chiunque avesse XRP al momento dello snapshot del 12 dicembre 2020 poteva ricevere gratuitamente i token FLR.

Inizialmente l’airdrop era previsto per il primo o il secondo trimestre del 2021, ovvero in piena bullrun, ma poi è stato rinviato più volte fino a ieri.

Per chi volesse approfondire la vicenda oggi The Block ha pubblicato un interessante articolo a riguardo.


Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Tutti gli articoli di questo blog sono leggibili gratuitamente. In cambio ti chiedo solo di iscriverti al mio canale Telegram, t.me/MarcoCavicchioliUfficiale: così riceverai le notifiche dei prossimi articoli. Grazie.