Crollati gli NFT di Donald Trump

A metà dicembre Donald Trump lanciò sul mercato la sua collezione di NFT.

Gli NFT erano acquistabili ad un prezzo di 99$, e vennero venduti tutti in 12 ore, con un incasso totale di quasi 5 milioni di dollari.

Oggi CNBCtv18.com rivela che il loro valore di mercato è crollato.

Questi NFT infatti una volta distribuiti da Trump sono stati scambiati su OpenSea. Il giorno dopo il loro lancio il prezzo minimo è salito fino a 1.182$, ovvero con un guadagno superiore al 1.000%.

In seguito però i prezzi sono collassati, con un -50% dai massimi nei soli due giorni successivi, ed in seguito hanno continuato a scendere.

CNBCtv18.com infatti riferisce che si sono scoperti problemi con la creazione e la gestione di questi NFT, e questo ne ha fatto precipitare il valore di mercato.

Inoltre afferma anche che alcuni utenti stanno rinunciando ai vantaggi associati al possesso di quegli NFT pur di sbarazzarsene, tanto che alcuni sono stati venduti di recente a meno di 25$, ovvero con una perdita di valore del 98% rispetto ai massimi, e del 75% rispetto al prezzo iniziale.

L’iniziativa di Trump serviva solo a raccogliere fondi, e gli NFT che ha messo sul mercato non avevano un reale valore se non eventualmente quello speculativo.


Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Tutti gli articoli di questo blog sono leggibili gratuitamente. In cambio ti chiedo solo di iscriverti al mio canale Telegram, t.me/MarcoCavicchioliUfficiale: così riceverai le notifiche dei prossimi articoli. Grazie.