Contrordine: non ci sarà alcuna scissione del Bitcoin

Il pericolo del fork del primo agosto 2017 sembra essere scampato!

Nella notte infatti è stato approvato un nuovo upgrade per il Bitcoin, Segwit2x, che ha raggiunto l’80% di sostegno dei miners: pertanto verrà  attivato. Perchè questo scongiura la scissione?

La precedente proposta di “soft fork” (BIP148, che non aveva ottenuto ancora alcun sostegno dai miners) proponeva di introdurre alcune modifiche al protocollo Bitcoin, in particolare l’implementazione di SegWit (un upgrade per poter incrementare il numero di transazioni gestibili dalla rete Bitcoin). Questa implementazione però non sarebbe stata compatibile con il protocollo attualmente in uso ed avrebbe generato una biforcazione nella Blockchain. La biforcazione di fatto avrebbe potuto costituire una scissione della catena in due (e quindi la creazione di due Bitcoin diversi).

Ma l’upgrade approvato stanotte, Segwit2x, è compatibile con la BIP148. E visto che verrà attivato il rischio che si crei una scissione della catena è scongiurato.

Ovvero: se non ci fosse stato l’upgrade a Segwit2x la proposta BIP148 dal primo di agosto avrebbe potuto scindere la Blockchain in due, visto che non era compatibile con il protocollo Bitcoin in uso (che, fino a ieri sera, in teoria sarebbe rimasto identico anche dopo il primo di agosto). Ma visto che l’attuale protocollo verrà abbandonato, e sostituito con Segwit2x, e dato che Segwit2x è comunque compatibile con BIP148, non c’è più il rischio che l’incompatibilità tra due protocolli generi una biforcazione della catena. L’attuale protocollo verrà abbandonato, sostituito da Segwit2x, e anche se qualcuno volesse usare BIP148 dal primo di agosto lo potrebbe fare senza creare problemi, o incompatibilità, o scissioni.

Quindi per ora il Bitcoin è salvo (ed è stato salvato dalla stessa community che lo sta sviluppando).

Iscriviti al nostro canale Telegram: Iscriviti al nostro canale Telegram
loading...
Contrordine: non ci sarà alcuna scissione del Bitcoin ultima modifica: 2017-06-21T18:38:43+00:00 da Marco Cavicchioli

Commenti