Come pagare in sicurezza con i Bitcoin e le criptovalute

Riceviamo da Stefania Grosso, content strategist per TechWarn Media, e pubblichiamo.

Come bene sappiamo ormai affidiamo quasi completamente le nostre vite al web e ai servizi online. Anche per i pagamenti e gli investimenti ci rivolgiamo sempre più a risorse online, dalle banca fino ai metodi di pagamento più innovativi: le criptovalute.

Naturalmente, con le innovazioni arrivano anche i guai. Infatti, quando utilizziamo bitcoin e criptovalute più in generale è bene fare attenzione alle truffe online che sono sorte in seguito al diffondersi di questi sistemi di pagamento.

Dunque il primo passo da fare è sicuramente
conoscere i pericoli che possono derivare dall’utilizzo di questi sistemi di
pagamento. Al di là dei rischi legati alla perdita di capitale, ad investimenti
azzardati o alla poca trasparenza di alcune piattaforme – problematiche serie
ma che derivano dalle decisioni delle persone che scelgono le criptovalute – i
guai sorgono quando qualcuno intenzionalmente decide di
truffarci
e rovinare i
nostri investimenti.

Come per gli investimenti tradizionali anche per gli investimenti online con criptovalute c’è sempre chi cerca di fare il ‘furbetto’. I professionisti delle truffe con le criptovalute utilizzano degli schemi piramidali o Ponzi, ovvero dei sistemi che guadagnano attraverso la vendita di monete digitali inesistenti. Il primo cliente viene incentivato a portare altri clienti in base alle percentuali di guadagno su nuovi affiliati. Guadagni ovviamente inesistenti. Se incappate in una truffa di questo tipo sarà molto difficile recuperare i vostri soldi, dunque utilizzate solo piattaforme sicure e certificate.

Allo stesso modo fate attenzione alle ICO truffaldine. Se non trovate nessuna informazione, recensione e garanzie su una nuova criptovaluta non lanciatevi subito al suo acquisto solo perché vale poco: dietro potrebbe nascondersi un cyber truffatore. Esistono poi venditori di nuove criptovalute che ci promettono grandi guadagni e ci vendono la criptovaluta in questione a prezzo alto. Successivamente – nel giro di pochi giorni e a volte ore – il valore crolla e noi ci ritroviamo con una manciata di codici in mano. Si tratta di una semplice vendita fraudolenta che esiste da tempi remoti e si è solo sviluppata in chiave virtuale. Dunque sempre fare attenzione a ciò che ci viene proposto.

I cyber attacchi poi possono avvenire tramite
delle reti non sicure su cui siete connessi mentre svolgete le vostre
operazioni finanziarie. In questo caso è molto facile (ed è già successo) che
qualche hacker possa rubarvi tutta la vostra riserva di criptovalute. Per
risolvere questo problema assicuratevi sempre di navigare attraverso una rete
protetta, come può essere una connessione VPN, in modo da evitare qualunque infiltrazione da
parte di terze persone.

Naturalmente munitevi anche di un wallet digitale sicuro e che vi fornisca un buon livello di protezione, e affidatevi solo a piattaforme sicure, come già detto precedentemente. Da qui in poi non vi resta che investire consapevolmente.

Come pagare in sicurezza con i Bitcoin e le criptovalute ultima modifica: 2019-03-27T17:16:50+01:00 da Fonte esterna

Condividi questo articolo:

Commenti