Il clamoroso flop del pizzo via bitcoin!

Molte persone non hanno ancora capito che il bitcoin in realtà non è affatto un buon sistema per gestire incassi derivanti da attività criminali!

Il caso del clamoroso flop del pizzo via bitcoin non è altro che l’ennesima conferma.
Qualche giorno fa circolava in rete questa foto di una richiesta di “pizzo” da pagare in bitcoin all’indirizzo 1ASeREbQNbcZ4PnjTWX2Ws9J56Kf7fXM5k.

pizzo bitcoin

Ebbene: nessuno ha pagato! Perchè?

Ci sono diverse ragioni.

  1. Non è così facile pagare in bitcoin per chi non ha già imparato a farlo.
  2. Se per caso si sbaglia indirizzo (ad esempio con qualche lettera minuscola al posto di una maiuscola) i bitcoin vanno a qualcunaltro…
  3. Tutti i pagamenti a questo indirizzo vengono registrati e resi pubblici. Quindi:
    • se qualcuno conosce l’indirizzo di chi paga può sapere facilmente che ha pagato, quando ha pagato, e quanto ha pagato;
    • si possono sapere tutti gli incassi ricevuti a questo indirizzo, compresi di mittente, data, ed importi…

Non sappiamo se questa tentata estorsione sia vera, o sia una bufala, ma quello che sappiamo è che non è una buona idea! Infatti quale criminale è così stupido da utilizzare un sistema che traccia e rende pubblici tutti i pagamenti ricevuti? Certo, quell’indirizzo è anonimo, ma se il criminale sta in Italia non è detto che possa nascondersi per sempre alle forze dell’ordine! E se lo scoprissero ci sarebbe traccia di tutti gli incassi ricevuti con questa estorsione. (Il discorso cambia notevolmente quando queste attività criminali vengono perpetrate dall’estero, soprattutto se provengono da paesi in cui i controlli delle forze dell’ordine non sono nè precisi nè capillari).

Iscriviti al nostro canale Telegram

Quindi non c’è affatto da stupirsi se questa iniziativa si sia rivelata un clamoroso flop. Probabilmente chi ha creduto che avrebbe ottenuto un grande successo non conosce ancora particolarmente bene il funzionamento del bitcoin…

Crypto Green Mining
Il clamoroso flop del pizzo via bitcoin! ultima modifica: 2017-10-19T10:55:47+00:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti