Bitpanda introduce SegWit, e riduce le fee dell’80%

Oggi Bitpanda, il celebre exchange austriaco, ha inviato la seguente comunicazione:

bitpanda segwit

“Negli ultimi mesi i nostri ingegneri hanno lavorato duramente su come mantenere i costi più bassi possibile per i nostri clienti e siamo ora orgogliosi di annunciare il lancio di SegWit, che ridurrà notevolmente le spese di transazione Bitcoin.
I costi di transazione di Bitcoin (ovvero le fee) sono stati molto alti negli ultimi tempi. Per affrontare questo problema abbiamo implementato il supporto SegWit già nel Novembre 2017 ed ora siamo orgogliosi di annunciare che SegWit è ora attivo su Bitpanda al 100%.
I clienti di Bitpanda saranno in grado di risparmiare fino all’80% delle fee per ogni transazione Bitcoin e vedersi comunque la transazione confermata nel blocco successivo”.

SegWit infatti è un’innovazione introdotta già ad Agosto 2017, che prevede di ridurre in modo significativo le informazioni che vengono registrate sulla blockchain al momento dell’inserimento di una transazione in un blocco. Visto che il “costo” della transazione (ovvero la commissione che si dà ai miners per inserire la transazione nel primo blocco disponibile) dipende dal numero di Byte occupati dalla stessa (ovvero dalla sua “pesantezza”), una riduzione dei dati comporta un alleggerimento del peso della transazione, e quindi un risparmio dei costi.

Purtroppo per ora sono ancora in pochi gli exchange ad aver optato per soluzioni di prelievo che utilizzino SegWit per ridurre i costi delle transazioni, pertanto ben venga l’iniziativa di Bitpanda (che, con questa mossa, potrebbe attrarre molti nuovi clienti, soprattutto tra coloro che prelevano spesso Bitcoin, o che prelevano cifre ridotte di BTC).

Fonte: blog.bitpanda.com/full-segwit-transaction-batching-on-bitpanda-5c8c7daa21ca

Bitpanda introduce SegWit, e riduce le fee dell’80% ultima modifica: 2018-02-08T14:10:23+01:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti