Bitcoin torna su quota 10mila dollari

risalitaContinua la (lenta) risalita di Bitcoin dopo il minimo annuale toccato il 6 Febbraio.

Come previsto da Omkar Godbole di Coindesk, Bitcoin stanotte è tornato a superare quota 10mila dollari, per poi scendere un po’ ma sempre oscillando attorno a quella cifra. Se questa previsione è corretta allora potrebbe salire fino a circa 11.000, per poi forse di nuovo scendere.
Tuttavia le previsioni per fine anno non sono ancora state smentite.

Ricordiamo che oggi è il capodanno cinese 2018, e forse non è un caso che questa ultima risalita si sia verificata di notte, ovvero mentre erano attivi soprattutto i mercati asiatici.
Infatti l’ipotesi secondo cui il calo verificatosi a Gennaio ed inizio Febbraio sia dovuta (anche) al capodanno cinese pare sempre più plausibile. Molti dei cali verificatisi nei mesi scorsi (tranne quelli dovuti ai futures) si sono verificati di notte, ovvero a causa dei mercati asiatici…

Questo trend è evidente fin dal 2015: gli asiatici (cinesi, coreani e giapponesi) investono molto in criptovalute, e prima del capodanno cinese spesso disinvestono per convertire criptovalute in monete fiat da utilizzare per le spese del capodanno. Questo causa massicce vendite di criptovalute nelle settimane precedenti al capodanno cinese, facendo calare il prezzo. Vista la bolla speculativa formatasi a Dicembre del 2017, e dato che a Gennaio e Febbraio ci sono state forti speculazioni con “posizioni short” a causa dei futures, le massicce vendite sui mercati asiatici quando i prezzi erano ancora alti hanno innescato una serie di conseguenze che hanno portato ad un calo molto sostenuto che ha fatto scoppiare la bolla speculativa.

Invece ora che la bolla speculativa è scoppiata, e le vendite massicce sui mercati asiatici si sono arrestate, i futures non hanno più questo effetto.

Anzi, non solo le vendite massicce sui mercati asiatici si sono arrestate: sembra che stiano iniziando gli acquisti. Ovvero la stessa valuta fiat in cui sono state cambiate le criptovalute per il capodanno cinese è passata di mano, ed ora probabilmente viene reinvestita in criptovalute da chi l’ha ricevuta. Non stupisce pertanto che siano di nuovo proprio i mercati asiatici a far registrare nuovi aumenti (da qualche giorno infatti si verificano aumenti nella notte).

Bitcoin torna su quota 10mila dollari ultima modifica: 2018-02-16T09:02:18+01:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti