Il Bitcoin perde il 13% in un giorno e torna ai livelli di 7 giorni fa

crolloIl 17 Dicembre 2017 titolavamo: “Nuovo record: superata quota 20mila dollari”. Da allora sono passati solo 3 giorni, ed oggi Bitcoin vale solo poco più di 16.500 dollari.

In particolare ha perso il 13% in un solo giorno, tornando di fatto ai livelli di circa 7 giorni fa. Rispetto al record del 17 Dicembre ha perso più del 17% (in 3 giorni).

Cosa è successo? Beh, in realtà è successa più o meno la stessa cosa che accadde quando superò altre “soglie psicologiche”, come 4.000, 7.000 o 15.000 dollari. Infatti dopo aver raggiunto un nuovo record storico “tondo” possono scattare, più o meno a breve, i cosiddetti “take profit”. Ovvero ordini di vendita (soprattutto dei trader) che disinvestono per monetizzare il guadagno quando il prezzo è alto. Tuttavia molto spesso, in caso di cali dovuti a “take profit”, gli stessi trader che hanno venduto tornano a comprare proprio dopo il calo di prezzo, in modo da reinvestire con un doppio guadagno (quello monetizzato vendendo quando il prezzo era alto, e quello che potrebbero monetizzare nuovamente qualora il prezzo, dopo essere calato, tornasse a salire).

Pertanto è possibile che nei prossimi giorni il prezzo torni a salire (anche se non si sa di preciso quanto ciò possa essere probabile), e forse già da oggi o domani i trader torneranno ad acquistare (potrebbero farlo qualora il calo di prezzo si arrestasse).

Il Bitcoin perde il 13% in un giorno e torna ai livelli di 7 giorni fa ultima modifica: 2017-12-20T08:23:40+01:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti