Il Bitcoin è eterno, fatevene una ragione

eternitàUna cosa che molte persone non sanno (o che non vogliono capire) è che la tecnologia che sta alla base del Bitcoin è inarrestabile (o “unstoppable”, come sostiene addirittura Bill Gates). E non per ragioni sociali, o “estrinseche”: lo è per ragioni tecniche, intrinseche alla tecnologia stessa!

Sapete perchè è stata inventata la Rete Internet? Per evitare che potesse essere distrutta, anche nell’eventualità di una guerra nucleare. Internet è una rete decentralizzata, quindi inarrestabile: è sufficiente che ci siano almeno 2 nodi interconnessi perchè possa continuare ad esistere (a prescindere da dove essi siano).

Ebbene il Bitcoin si basa su questa stessa tecnologia (come BitTorrent e gli altri software P2P): è sufficiente che ci siano almeno 2 nodi connessi perchè possa funzionare. Anzi, potremmo tranquillamente affermare che fino a che esisterà Internet esisteranno anche le criptovalute. E visto che è inimmaginabile che Internet nei prossimi anni possa cessare di esistere, allora è inimmaginabile che nei prossimi anni le criptovalute possano cessare di esistere (con il Bitcoin ovviamente in pole position tra tutte).

Chi sostiene di poter bloccare le criptovalute mente (oppure è male informato): al massimo se ne possono limitare gli utilizzi, o ridurre i rischi (dato che, in effetti, non sono nè pochi nè tantomeno irrilevanti). In altre parole è possibile immaginare che il bitcoin in futuro possa anche perdere di valore (potrebbe scoppiare una bolla speculativa) ma non è immaginabile che questo valore possa azzerarsi. Il Bitcoin infatti è già sopravvissuto in passato allo scoppio di una bolla speculativa, e non c’è ragione di credere che in futuro le cose da questo punto di vista possano cambiare.

Anzi ad esempio, nel malaugurato caso di una guerra nucleare è possible immaginare che sia molto più semplice sopravvivere per Internet e per le criptovalute, che non per gli Stati nazionali e le Banche Centrali che emettono e gestiscono le tradizionali monete fiat (come Dollaro, Euro, ecc.)! Infatti Internet è stata progettata per sopravvivere anche ad una guerra nucleare, e non c’è ragione di credere che ciò non possa avvenire. Le criptovalute sono legate a doppio filo con Internet, quindi hanno le stesse probabilità di sopravvivenza (a livello tecnico) della Rete stessa. La stessa cosa ovviamente non si può dire per gli Stati nazionali e le Banche Centrali.

Ovviamente questo è uno scenario estremo, ed attualmente molto poco plausibile, tuttavia serve per comprendere a fondo quanto sia elevato il livello di resilienza di queste tecnologie! Purtroppo sono ancora poche le persone che se ne sono rese conto (o perchè non lo sanno, o perchè non lo vogliono sapere), ma tra qualche decennio, quando le criptovalute saranno ancora lì, molti dovranno ricredersi.

Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Iscriviti al mio canale Telegram per ricevere le notifiche dei futuri articoli di questo blog: t.me/marcocavicchioliufficiale.