Bitcoin è morto 300 volte

bareQuante volte Bitcoin è stato dato per morto?

Ora abbiamo la risposta a questa domanda: 300. C’è addirittura un sito che tiene conto di tutte le volte che Bitcoin viene dichiarato morto: si tratta della sezione “obituary stats” del sito 99bitcoins.com.

Secondo questo sito la prima volta che Bitcoin è stato dato per morto era il 15 dicembre 2010, quando valeva circa 0,2 dollari. L’ultima volta che è accaduto sarebbe stato il 30 maggio 2018.

C’è anche la statistica anno per anno: nel 2010 è stato dato per morto 1 volta soltanto, mentre già nel 2011 furono 6 le volte che fu dato per spacciato. Il record per ora spetta ovviamente al 2017, quando fu dato per morto addirittura 118 volte (quasi una volta ogni 3 giorni).

E invece Bitcoin è ancora qui. Più vivo che mai. E, come dice Stefano Capaccioli, “non esiste il tasto disinventa“! Il suo valore può anche scendere (o salire), ma la tecnologia con cui è stato realizzato è virtualmente inarrestabile, oltre che invulnerabile.

Conviene farsene una ragione: Bitcoin continuerà ad esistere, che lo si voglia o meno. La cosa peggiore che gli possa accadere, in assoluto, è che il suo valore torni ad essere poco significativo, come fino a qualche anno fa, ma è un’ipotesi che ad oggi sembra davvero poco plausibile – a meno che non si verifichino problemi tecnici imprevisti per i quali non venga trovata una soluzione.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Tuttavia c’è da scommetterci che continuerà periodicamente ad essere dato per morto, ed a “risorgere” dalle sue “ceneri”, come l’araba fenice. Anzi, più il prezzo salirà, più verrà dato per morto, quindi paradossalmente un accanimento in questo senso potrebbe persino essere un buon segno!

Bitcoin è morto 300 volte ultima modifica: 2018-06-05T11:25:10+00:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti