Il Bitcoin potrebbe crollare sotto quota 3.000 secondo Goldman Sachs

Sfera di cristalloGoldman Sachs non è nuova a previsioni sull’andamento del valore del bitcoin. A luglio aveva previsto un incremento fino a quota 4.000 dollari, e la previsione si è rivelata abbastanza corretta.

Ora ci riprovano, ma con una previsione differente. Secondo quanto pubblicato dalla CNBC stavolta la previsione sarebbe diametralmente opposta. Il capo analista di Goldman Sachs Sheba Jafari il 14 agosto sosteneva che il valore avrebbe potuto crescere fino a sorpassare quota 4.800 dollari, per poi però letteralmente crollare addirittura sotto quota 3.000.

La prima parte di questa nuova previsione si è avverata (in questi giorni il bitcoin è riuscito a salire, anche se per poco tempo, sopra quota 4.800), quindi se fosse vera anche la seconda potremmo aspettarci a breve il crollo. Sempre che Sheba Jafari non si sbagli…


Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Tutti gli articoli di questo blog sono leggibili gratuitamente. In cambio ti chiedo solo di iscriverti al mio canale Telegram, t.me/MarcoCavicchioliUfficiale: così riceverai le notifiche dei prossimi articoli. Grazie.