Bit Coin, BitCoin o Bitcoin?

Oramai si vedono spesso diverse forme in cui viene scritto il nome della prima criptovaluta della storia.

Ma qual è quella corretta: Bit Coin, BitCoin o Bitcoin?

Per scoprirlo è sufficiente aprire il whitepaper originale pubblicato da Satoshi Nakamoto (il creatore di Bitcoin) il 31 ottobre del 2008: https://bitcoin.org/bitcoin.pdf.

Con questo whitepaper Nakamoto annunciò di aver creato un nuovo sistema di denaro digitale completamente P2P, chiamato Bitcoin. Infatti il documento è intitolato “Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System”.

Pertanto la forma corretta in cui andrebbe scritto è Bitcoin. Bit Coin, scritto staccato, è da considerarsi forma scorretta, mentre BitCoin con la C maiuscola è un’inutile forzatura.

Tenete presente che anche Wikipedia usa la forma Bitcoin, mentre Treccani usa bitcoin (ma nel vocabolario Treccani tutte le parole sono scritte in minuscolo).

Nel corso del tempo si è inoltre affermata una distinzione, dovuta più all’uso ed alla consuetudine che ad altro: Bitcoin, con la B maiuscola, si riferisce al protocollo (quello illustrato nel whitepaper di Nakamoto), mentre bitcoin con la b minuscola si riferisce ai token che si conservano nei wallet o si inviano (anche detti BTC). Quindi quando ci si riferisce ai bitcoin che ci si scambia bisognerebbe usare la forma scritta con la b minuscola, o il simbolo BTC, mentre quando ci si riferisce alla tecnologia Bitcoin bisognerebbe usare la forma con la B maiuscola (anche se questa spesso è comunque preferita).

Di sicuro però Bit Coin è scorretto, e BitCoin sarebbe meglio non usarlo.

Iscriviti al nostro canale Telegram
Bit Coin, BitCoin o Bitcoin? ultima modifica: 2019-01-17T09:57:55+01:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti