Binance sborserà un miliardo per gli asset di una società fallita

Nonostante negli ultimi giorni circolino molte voci riguardanti dubbi sulle riserve di Binance, la società ha deciso di investire circa 1,022 miliardi di dollari per acquistare gli asset di Voyager Digital.

Lo ha annunciato oggi direttamente Voyager Digital con un comunicato nel quale si legge che è stata accolta l’offerta migliore per i suoi asset dopo “una revisione delle opzioni strategiche”, e che questa offerta proviene da BAM Trading Services Inc., ovvero la società con cui opera l’exchange Binance.US.

Binance.US è la versione di Binance per il mercato statunitense, ovvero il veicolo ideale per rilevare gli asset della società statunitense Voyager Digital.

Voyager Digital è una società crypto fallita a giugno.

Con questa offerta Binance.US rileverà il valore equo di mercato del portafoglio di criptovalute di Voyager, più un corrispettivo aggiuntivo di 20 milioni di dollari di valore incrementale.

Binance.US effettuerà subito un deposito in buona fede di 10 milioni di dollari, ed avrà tempo fino al 18 aprile 2023, previa proroga di un mese, per portare a termine l’acquisizione.

Sebbene di fatto Binance.US non sia Binance, ma una società statunitense con un accordo di licenza con Binance.com, fa comunque parte del gruppo Binance. Questa acquisizione sembra rivelare che la società non sia affatto in carenza di liquidità.


Un ringraziamento speciale allo sponsor di questo blog che rende possibile la sua esistenza: CryptoRefills.
Su cryptorefills.com trovi buoni regalo e ricariche del telefono acquistabili in Bitcoin ed altre criptovalute, da spendere in molti negozi e siti di e-commerce: clicca per sapere quali.


Tutti gli articoli di questo blog sono leggibili gratuitamente. In cambio ti chiedo solo di iscriverti al mio canale Telegram, t.me/MarcoCavicchioliUfficiale: così riceverai le notifiche dei prossimi articoli. Grazie.