Anche Visa entra nel business delle criptovalute, dopo PayPal

Visa ha stretto una partnership con una società che emette e gestisce una stablecoin, investendo 40 milioni di dollari!

Dopo PayPal quindi, anche Visa è sbarcata a tutti gli effetti nel settore crypto, e questo progetto potrebbe essere solo l’inizio.

A questo punto è lecito attendersi che prima o poi anche tutti gli altri operatori del sistema finanziario entrino in contatto in qualche modo con le criptovalute, comprese le banche.

Insomma, Bitcoin e le criptovalute sono state definitivamente sdoganate.

Link:
https://cryptonomist.ch/2020/12/03/visa-partnership-con-circle-usdc/
https://cryptonomist.ch/2020/12/03/ceo-paypal-bullish-valute-digitali/
https://cryptonomist.ch/2020/11/27/nouriel-roubini-bitcoin-riserva-di-valore-volatile/
https://cryptonomist.ch/2020/10/30/iran-banca-centrale-bitcoin/

Gruppo Facebook:
https://www.facebook.com/groups/bitcoinitalia3

Anche Visa entra nel business delle criptovalute, dopo PayPal ultima modifica: 2020-12-03T17:54:08+01:00 da Marco Cavicchioli

Condividi questo articolo:

Commenti