3 consigli per conservare bene le proprie criptovalute

Riceviamo da Dima Zaitsev di ICOBox e pubblichiamo

Nelle ultime due settimane, il mondo ha assistito allo svolgersi della saga dell’exchange QuadrigaCX. Per farla breve, il sito ha perso l’accesso alla maggior parte delle sue criptovalute conservate nei cold wallet a causa della morte improvvisa del fondatore Gerald Cotten. A quanto pare Cotten aveva “la sola responsabilità di gestire i fondi e le monete” ed era l’unica persona che conoscesse le password. Con la sua dipartita nessun altro può accedere alle risorse dell’exchange.

QuadrigaCX ora deve ai clienti circa 190 milioni di dollari che però non può più recuperare. Questa situazione è allo stesso tempo triste e confusa per tutte le parti coinvolte, tuttavia consente di apprendere alcune preziose lezioni sugli asset crittografici.

Store Your Own Crypto – L’intero aspetto rivoluzionario della tecnologia blockchain è che è decentralizzato. Questa funzione fornisce sicurezza eliminando qualsiasi entità centrale che possa essere compromessa. Mantenere le tue criptovalute nel wallet di un exchange vanifica lo scopo di un sistema decentralizzato. Infatti se l’exchange è compromesso, congelato o, nel caso di QuadrigaCX, inaccessibile, molto spesso puoi dire addio alle tue risorse digitali.

Trasferisci invece i fondi sul tuo wallet privato dopo averli acquistati, in modo da conservarli in sicurezza. I wallet degli exchange possono essere convenienti, ma hanno un costo di sicurezza troppo alto.

Non memorizzare le tue password online – “Non scrivere le tue password” è un consiglio vecchio come Internet, ma memorizzarle in un file sul tuo computer o sul cloud è altrettanto pericoloso. Ho visto diverse strategie per mantenere la gestione delle password e non esiste un’unica soluzione perfetta.

Spezzare le password in diverse parti può essere un trucco utile, ma anche usando questo metodo dovresti comunque poi conservare le diverse parti in diversi supporti, come ad esempio la prima metà in un quaderno fisico mentre la seconda in un foglio di calcolo codificato.

Non portare le password con te – Se parti delle tue password sono registrate su un supporto fisico, come su carta, assicurati di conservarlo in un luogo sicuro, come una cassaforte o una cassetta di sicurezza. Mentre tenere traccia delle tue password in una forma fisica può proteggerti dai criminali informatici, ti può lasciare più vulnerabile alle minacce fisiche come il furto.

Mantenere le password fisiche in un posto sicuro lontano da te riduce al minimo i rischi online e offline.

Dima Zaitsev, Responsabile delle PR internazionali di ICOBox , commenta:

“La vicenda QuadrigaCX dovrebbe far sì che tutti nella comunità crypto rivedano i loro protocolli di sicurezza. Se sei un cliente di un exchange, trasferisci i tuoi fondi in un wallet privato il prima possibile. Se sei un exchange ricontrolla e rivedi i protocolli di sicurezza e i piani di emergenza”.

Conoscere a memoria una password ben costruita, senza registrazione scritta, potrebbe essere la soluzione migliore per l’utente, ma QuadrigaCX ha dimostrato che questo metodo semplicemente non lo protegge quando sono in gioco anche soldi degli altri. Il nostro consiglio è di prendere del tempo per sviluppare la tua strategia di sicurezza, indipendentemente da chi tu sia.

Iscriviti al nostro canale Telegram
3 consigli per conservare bene le proprie criptovalute ultima modifica: 2019-02-15T17:33:19+02:00 da Fonte esterna

Condividi questo articolo:

Commenti