5 aziende note che accettano Bitcoin

C’è una buona probabilità che tu sia un cliente di almeno una di queste società. Ecco 5 aziende che hanno accolto con favore il bitcoin a braccia aperte.

1. Overstock.com
La prima grande azienda che ha accettato bitcoin online è stata Overstock.com (NASDAQ: OSTK), che nel gennaio 2014 ha collaborato con il cambio bitcoin Coinbase per consentire ai clienti di pagare migliaia di oggetti con i bitcoin. Poco dopo la sua decisione di accettare bitcoin, il CEO Patrick Byrne ha annunciato che la sua azienda avrebbe accantonato tra il 5% e il 10% dei suoi bitcoin come investimento. Se questa politica rimane valida, Overstock dovrebbe aver già ottenuto una bella cifra grazie a questi accantonamenti, anche se il bitcoin rimane una componente nominalmente piccola del suo business.

2. DISH Network
Nel maggio 2014, l’operatore televisivo satellitare DISH Network (NASDAQ: DISH) ha annunciato di iniziare ad accettare l bitcoin come pagamento per i suoi servizi di contenuto. Come per Overstock, DISH ha collaborato con Coinbase come processore di pagamento per le sue operazioni bitcoin. Bernie Han, che al momento era al COO del DISH, disse: “La piattaforma ora sta accettando i bitcoin perché stiamo ascoltando i clienti e fornendo loro la scelta e la convenienza che vogliono”.

3. Microsoft
Mentre i governi hanno desistito a considerare i bitcoin come “valuta”, il gigante tecnologico Microsoft (NASDAQ: MSFT) lo ha abbracciato. Dal dicembre 2014, gli utenti di Microsoft sono stati in grado di utilizzare il proprio bitcoin per l’acquisto di contenuti nei negozi Windows e Xbox. Microsoft è stato anche parte del lancio di Azure Blockchain come piattaforma di servizi che ha permesso alle grandi aziende di utilizzare un blocco per facilitare la soluzione dei dati finanziari. Più di recente, Microsoft ha annunciato che stava adattando Excel 2017 in modo che gli utenti possano calcolare, formattare e analizzare bitcoin sulla piattaforma.

4. Intuit
Intuit (NASDAQ: INTU), il software gigante subito dopo software che serve per la  preparazione fiscale fai-da-te TurboTax e software di contabilità aziendale QuickBooks, accetta bitcoin. Alla fine del 2014, Intuit e BitPay hanno annunciato l’integrazione dei pagamenti bitcoin nel servizio QuickBooks PayByCoin. Questo servizio ha consentito l’insediamento di giorno successivo nei conti bancari dei clienti, eliminando così gran parte della volatilità inerente al bitcoin e ha inoltre fornito un’occasione di business attraente per i clienti transfrontalieri che altrimenti avrebbero riscontrato ostacoli tradizionali e ritardi.

5. PayPal
Piattaforma di elaborazione dei pagamenti PayPal (NASDAQ: PYPL) ha ampliato i propri orizzonti accettando bitcoin – anche se in modo rotatorio. Nel mese di settembre 2014, PayPal ha annunciato di iniziare ad accettare bitcoin come pagamento tramite la sua integrazione con Braintree.  Nello stesso mese in cui sono stati annunciati partnership con CoinBase, GoCoin e BitPay. Al momento del suo annuncio, Scott Ellison ha suggerito che PayPal agirebbe solo come intermediario, con i costi della transazione a discrezione del commerciante e del processore di pagamento. Tuttavia, dal momento che è spinoff di eBay, la promozione di Bitcoin ha rallentato.

5 aziende note che accettano Bitcoin ultima modifica: 2017-07-13T09:04:31+00:00 da Barbara Chionna

Commenti